Skip links

Il monastero benedettino di Abu Gosh

Share

L’Abbazia di Santa Maria della Resurrezione, conosciuta anche come Chiesa della Resurrezione o dei Crociati, è un monastero situato nella città di Abu Gosh, molto vicino al Saxum Visitor Center. Sorge sopra un’antica sorgente dove, in epoca romana, fu costruita una piccola diga.


Durante il 12° secolo, i crociati costruirono la chiesa della “della Resurrezione” poiché il villaggio venne considerato come la Emmaus menzionata nel Vangelo di Luca, ovvero il luogo in cui Gesù apparve ai due discepoli dopo la sua risurrezione (Lc 24). Va notato comunque che altre tradizioni collocano Emmaus in diverse posizioni geografiche. Del periodo crociato si possono ancora ammirare i resti  di bellissimi affreschi che adornavano le pareti della chiesa. Nel 1187 i crociati furono espulsi dalla città da Saladino e la chiesa fu occupata dai musulmani e trasformata in una locanda.


Molti secoli più tardi, intorno al 20° secolo, l’edificio è stato ricostruito e rinnovato e accanto vi è sorto anche un monastero. Lo stato francese acquistò la chiesa che oggi è gestita da una comunità benedettina francese. Molte persone di tutte le religioni visitano la chiesa dove, oltre ad ammirare i resti degli affreschi che l’adornavano, in certe ore del giorno si possono anche gustare gli splendidi canti con i quali i monaci pregano l’ufficio divino e la liturgia.

 

Return to top of page