Skip links

Intervista ai volontari del Colegio Retamar di Madrid

Share

A giugno, Saxum ha ospitato un gruppo di ragazzi del Colegio Retamar di Madrid. Sono venuti per circa un mese di volontariato, e hanno lavorato su alcune riparazioni tanto necessarie sia al Visitor Center che nell’Area residenziale, ma anche potuto visitare i Luoghi Santi. Prima che tornassero in Spagna, abbiamo chiesto ad alcuni di questi ragazzi di raccontarci qualcosa della loro esperienza in Terra Santa. Vogliamo ringraziarli per tutto il duro lavoro e augurare loro ogni bene per il futuro!

Ciò che rimarrà di più in me è aver conosciuto la diversità delle culture e aver imparato la tolleranza verso chiunque sia diverso da noi, compresi coloro che sono intolleranti nei nostri confronti.

José Gefaell

Di dove sei? Madrid, Spagna.

Da quanto tempo sei qui [in Terra Santa]? 20 giorni.

E perché sei venuto qui? Sono venuto per un campo di lavoro, per aiutare i cristiani in Terra Santa.

Cosa hai imparato? Ciò che rimarrà di più in me è aver conosciuto la diversità delle culture e aver imparato la tolleranza verso chiunque sia diverso da noi, compresi coloro che sono intolleranti nei nostri confronti.

Che cosa ti ha sorpreso qui? Ciò che mi ha sorpreso di più è stata la divisione del paese e della città di Gerusalemme.

Iñigo Canosa 

Di dove sei? Di Madrid.

Quanto tempo sei stato qui? 20 giorni.

Perché sei venuto? Sono venuto per aiutare gli altri e per conoscere la Terra Santa, che mi sembra molto interessante.

Rafael Muñoz Murillo

Da dove vieni? Da Madrid.

Quanto tempo sei stato qui? 20 giorni.

Perché sei venuto? Sono venuto a finire la scuola con un viaggio in Terra Santa, la terra di Gesù. Era un buon posto per farlo.

Cosa hai imparato? La necessità di essere tolleranti e di conoscere i problemi che si possono affrontare in Terra Santa, qualunque sia la religione.

Cosa ti ha sorpreso? La quantità di gatti a Gerusalemme.

Nota editoriale: interviste originali in spagnolo.

Return to top of page