Skip links

Riaperto il Saxum Visitor Center

Share

Dopo mesi di chiusura a causa dell’epidemia, il Saxum Visitor Center -che soddisfa  i requisiti richiesti dal Ministero della Salute Israeliano- ha potuto riaprire al pubblico, accogliendo già tanti piccoli gruppi e ospitando un corso per guide turistiche.

Dopo che in Israele  è  stata autorizzata la riapertura di musei e istituzioni simili, mercoledì 10 giugno lo staff del Saxum Visitor Center ha ricevuto un gruppo di guide turistiche israeliane che,  rigorosamente indossando le mascherine e  mantenendo le distanze di sicurezza, hanno fatto il tour multimediale. 

Le guide hanno poi  partecipato al corso del Ministero del Turismo israeliano. Una prima lezione, tenuta dalla dottoressa Yisca Harani, ricercatrice ed esperta di cristianesimo,  aveva come argomento il “Corpus Domini”,  la festa cattolica che si sarebbe svolta la domenica successiva. La Harani ha  parlato anche di Kiryat Yearim (il nome ebraico di Abu Gosh, dove si trova Saxum) e del significato per i cristiani dell’Arca dell’Alleanza.

C’è stato poi un secondo intervento tenuto da Henri Gourinard, docente all’Istituto Polis di Gerusalemme, che ha invece parlato  del sentiero di Emmaus, che parte proprio dal Saxum Visitor Center. Entrambi, Kyriat Yearim e il sentiero di Emmaus sono legati alla Sacra Scrittura: agli eventi della vita del re David il primo, a quelli della vita di Gesù il secondo.

Return to top of page