Skip links

TESTIMONIANZE DI HLD

Share

Come posso lamentarmi delle quotidiane difficoltà nel traffico?

L’organizzazione mi ha reso molto orgogliosa per le persone che hanno organizzato HLD. La mia amica ha detto, che non avrebbero potuto fare di meglio.

L’atmosfera familiare era così palpabile, la cura di ogni partecipante del nostro gruppo e degli altri, anche, ha dato a tutti ed a ciascuno, qualcosa di incredibile, direbbero alcuni, ma veramente tutto il gruppo era una grande famiglia.

Il canto dell’ Adeste Fideles e della Silent Night in chiesa. E ‘ stato così facile immaginare, o meglio, essere parte della scena di Betlemme. San Josemaría ci ha sempre insegnato ad essere parte delle scene del Vangelo!

E’ stato così facile accompagnare la Sacra Famiglia nei pensieri, sperimentare dove essi hanno viaggiato.

Come hanno fatto? Abbiamo camminato e viaggiato in autobus attraverso quei luoghi collinari e polverosi. Che sacrifici, indicibili, per la Sacra Famiglia e, naturalmente, anche per gli Apostoli. Come posso lamentarmi per le quotidiane difficoltà nel traffico?

Saxum giocherà sicuramente un ruolo molto importante nei dialoghi fra tutte le persone di tutte le razze e religioni. Le persone invitate hanno mostrato come tutto il resto del mondo può contribuire all’unificazione dei credenti. E’ stato così commovente vedere gli oratori sul palco, con differenti esperienze, di diverse religioni e con un diverso lavoro professionale, ma pronti a mettere tutto al servizio dell’unità e della pace.

L’esperienza è stata di quelle che cambiano la vita sicuramente.

Carmen Frim  

Sapevo un po’ cosa aspettarmi da questo viaggio, ma ogni cosa ha superato le mie aspettative

Sono stato in Terra Santa nel 2010 per un lungo corso con sede a Gerusalemme. Sapevo un po’ quindi cosa aspettarmi e, naturalmente, ero stato in molti Luoghi Santi, prima. Questo viaggio, tuttavia, ha superato le mie aspettative.

Siamo stati parte di un meraviglioso gruppo di 21 irlandesi, 8 degli Stati Uniti d’America (alcuni originari del Messico) 2 provenienti dalle  Filippine, 2 dall’Olanda, 2 dalla Polonia, 2 dalla Nigeria (e abitanti negli Stati Uniti) e 1 dalla Repubblica Ceca e tutti sono entrati in relazione con gli altri in modo molto naturale. Non c’era un momento di imbarazzo o un briciolo di negatività da nessuno!

Proprio lì, a Saxum, con un sentimento di gioia e un senso di gratitudine il sogno di nostro Padre e di don Alvaro era visibile ai nostri occhi, e avremmo preso parte parte al primo evento in quel luogo!
Per quanto riguarda l’attuale edizione dei “Dialoghi di Terra Santa dialoghi”, le sedute sono state entrambi interessanti e stimolanti, in particolare quella di Mercoledì 9 novembre di Eric Cohen sulla trasformazione personale nei Luoghi Santi.
Pat Hanratty 

Ci hanno fatto sentire i benvenuti

L’accoglienza calorosa che abbiamo ricevuto quando siamo arrivati ​​per la prima volta a Saxum è stato qualcosa che apprezzo molto. Sappiamo che le circostanze erano molto difficili, che il centro era ben lungi dall’essere completo ed il lavoro era in corso. Eppure ci hanno fatto sentire i benvenuti.

Attraversare le colline delle scene della visitazione, e pensare che Maria è passata attraverso quelle colline per andare a trovare sua cugina Elisabetta, era davvero molto speciale. Il Magnificat sui muri nelle diverse lingue, e la recita del medesimo in inglese e irlandese è stato memorabile.

E ‘ stata una settimana straordinaria.

Valerie Nestor

 

Return to top of page